Telefono

3664235834

E-mail

info@spalabmassaggi.com

Orari di apertura

Lun/sab: 9-20

La nostra base – siamo figli della Terra (Primo Chakra)

Senza un radicamento siamo instabili

Possiamo paragonare noi e le nostre radici a piante che traggono nutrimento dalla Terra: la nostra famiglia determina il modo in cui troviamo il nostro terreno, come formiamo il nostro territorio. Se non siamo stati sufficientemente toccati e tenuti in braccio, fatichiamo a essere sicuri di noi stessi emotivamente, del terreno su cui stiamo, perché non possiamo avere fiducia che gli altri ci sorreggano. Le persone che non sono state sufficientemente sorrette, hanno timore di cadere e si tengono rigidamente lontane dalla terra.

Senza la Terra siamo instabili, perché i nostri piedi e le nostre gambe ci permettono di procedere nella vita, di diventare creature spirituali grazie anche alla capacità di inviare energia sia verso il basso che verso l’alto.

Il suo punto debole è la paura

La paura si manifesta quando per un qualsiasi motivo è difficile utilizzare correttamente questa energia materiale e trasformarla.

Un bambino che durante i primi mesi o nell’arco della gestazione ha percepito la sensazione di poter disturbare con la sua presenza, potrà temere che il mondo non sia un luogo sicuro e le persone che circondano non siano amichevoli.

Queste insicurezze possono trasmettere a un adulto la sensazione di dover faticare per tutta la vita per meritare il suo posto nel mondo, di dover compiacere il prossimo per essere accettato e amato, di dover sacrificarsi per ottenere buoni risultati. Il rapporto con il proprio corpo, ma anche quello con il cibo potrebbe essere difficile. I disturbi alimentari di qualunque natura trovano origine nel cattivo funzionamento di questo chakra.

E’ in disequilibrio se vivi sempre su un piano troppo astratto

E’ in questo chakra che le idee diventano realtà. Ecco perché molte persone che non riescono a trovare il proprio posto nel mondo e la loro strada nella vita hanno le energie di questo vortice in disequilibrio. Questo accade perché non hanno consolidato le proprie basi e sono tanto occupate a “guardare in alto”, che si dimenticano di guardare in basso, dove si tocca per terra e dove nascono i fondamenti della vita materiale. Essere vicini alla terra, semplici, conferisce invece una benefica sensazione di stabilità e rigenerazione che dà sollievo a tutti gli stress e accresce la vitalità di base. Per manifestare le nostre idee dobbiamo essere disposti ad accettare i limiti naturali delle basi e la forza semplificante, ma anche benefica, della materialità.

FONTE: RIZA. I CHAKRA PER RIGENERARSI.

8 esercizi Yoga per sbloccare il Primo Chakra

Articoli consigliati